Sommario : Una catena Ethereum Virtual Machine (EVM) è una rete blockchain in grado di eseguire contratti intelligenti ed elaborare transazioni in modo compatibile con il motore di calcolo di Ethereum, l'EVM. Questa compatibilità consente un ambiente di sviluppo unificato per applicazioni decentralizzate e contratti intelligenti, migliorando l'esperienza dell'utente in tutte le catene.

Dati recenti mostrano che le catene compatibili con EVM detengono collettivamente un valore totale bloccato (TVL) superiore a 80 miliardi di dollari, il che indica una fiducia significativa e un'adozione diffusa.

Che cos'è una catena EVM?

Una catena EVM, o Ethereum Virtual Machine Chain, si riferisce a una rete blockchain compatibile con la Ethereum Virtual Machine (EVM). Questa compatibilità consente alla catena di sfruttare l'ampio ecosistema di Ethereum, permettendo agli sviluppatori di creare applicazioni decentralizzate (dApp) e contratti intelligenti utilizzando gli stessi strumenti e linguaggi di programmazione della rete Ethereum.

La compatibilità EVM va oltre lo sviluppo, migliorando in modo significativo l'esperienza dell'utente. I portafogli e le interfacce utente presentano un comportamento uniforme in tutte le catene compatibili con EVM, semplificando le interazioni degli utenti con le varie piattaforme decentralizzate. Con la crescente diffusione dei contratti intelligenti e delle dApp, questa standardizzazione è fondamentale. Fornisce un ambiente coerente, facile da usare e sicuro per gli sviluppatori e gli utenti in tutte le blockchain di primo e secondo livello.

Catena di macchine virtuali Ethereum

Che cos'è la macchina virtuale di Ethereum (EVM)?

La Ethereum Virtual Machine (EVM) è il nucleo computazionale della blockchain Ethereum, che esegue i contratti intelligenti ed elabora le transazioni. I contratti intelligenti, scritti in linguaggi come Solidity, vengono compilati in bytecode per essere interpretati ed eseguiti dalla EVM.

La funzione principale dell'EVM è quella di eseguire contratti intelligenti in modo sicuro e isolato. Questi contratti possono andare da semplici trasferimenti di token a complesse applicazioni decentralizzate (dApp) come sistemi di governance e scambi decentralizzati. Applicando le condizioni del contratto, l'EVM garantisce un ambiente trasparente, immutabile e sicuro per tutti i partecipanti alla rete.

Quali sono le blockchain EVM più diffuse?

Diverse blockchain hanno guadagnato popolarità per la loro compatibilità con gli EVM, ognuna delle quali offre vantaggi distinti:

  • Ethereum: La blockchain originale con una Ethereum Virtual Machine (EVM), costituisce la base per le applicazioni web3, comprese le dApp e gli scambi decentralizzati (DEX).
  • Catena BNB: Una blockchain di livello 1 di Binance nota per le transazioni rapide e convenienti, è diventata un hub per progetti DeFi e DEX.
  • Poligono (MATIC): Questa soluzione di livello 2 migliora la scalabilità e l'efficienza delle transazioni di Ethereum.
  • Valanga: Una blockchain di livello 1 basata su EVM con l'esclusivo protocollo di consenso Snowball.
  • Ottimismo: Questa piattaforma è un'altra soluzione di livello 2 su Ethereum che sfrutta l'EVM per aumentare la scalabilità e le prestazioni. È simile ad altre piattaforme come Arbitrum, Base e Blast.

Ognuna di queste blockchain compatibili con il meccanismo di cambio offre caratteristiche uniche, rispondendo a diverse esigenze all'interno dell'ecosistema decentralizzato.

Valore totale bloccato sulle catene EVM

Il valore totale bloccato (TVL) nelle catene compatibili con l'EVM è un indicatore chiave della salute e dell'adozione della rete. Secondo DefiLlama, le catene basate su EVM proteggono collettivamente oltre 80 miliardi di dollari di asset, con Ethereum in testa a 62 miliardi di dollari, seguito da BNB Chain a 5,1 miliardi di dollari, Arbitrum a 3 miliardi di dollari e Avalanche a 779 milioni di dollari.

A titolo di confronto, Solana, un'importante catena non EVM, assicura oltre 4,2 miliardi di dollari di attività. Queste cifre evidenziano la fiducia e l'attività significativa all'interno delle reti basate su EVM, sottolineando la loro posizione dominante nell'ecosistema blockchain.

Esempi di catene non-EVM compatibili

Diverse importanti blockchain implementano contratti intelligenti utilizzando linguaggi di programmazione e framework unici, indipendenti dalla Ethereum Virtual Machine (EVM). Esempi notevoli sono:

  • Bitcoin: Progettato principalmente per le transazioni peer-to-peer, Bitcoin non supporta gli smart contract compatibili con l'EVM.
  • Cardano: Utilizzando la propria piattaforma di contratti intelligenti chiamata Plutus, Cardano opera indipendentemente dall'EVM.
  • Solana: Noto per l'elevato throughput e la bassa latenza, Solana impiega un'architettura unica che non è compatibile con gli EVM.
  • Aptos: Anche se non è molto conosciuto, Aptos si concentra sulle sue caratteristiche e funzionalità distinte senza compatibilità con gli EVM.
  • XRP (Ripple): Progettato per trasferimenti internazionali di denaro efficienti, XRP non supporta gli smart contract compatibili con EVM.

Queste blockchain evidenziano la diversità di implementazione dei contratti intelligenti nell'ecosistema crittografico.

Linea di fondo

Le catene EVM sono fondamentali nella tecnologia blockchain, in quanto consentono lo sviluppo di dApp e smart contract senza soluzione di continuità con esperienze utente coerenti. Piattaforme leader come Ethereum, BNB Chain e Polygon, che proteggono beni consistenti, esemplificano l'influenza dell'EVM nella finanza decentralizzata. Catene non EVM come Bitcoin, Cardano e Solana evidenziano approcci diversi nell'implementazione di smart contract, arricchendo l'ecosistema blockchain con quadri tecnici e casi d'uso diversi.